L’associazione tra Idrossiclorochina (Plaquenil) e Azitromicina blocca la replicazione del nuovo coronavirus Sars Cov 2 nell’uomo

L’associazione tra Idrossiclorochina (Plaquenil) e Azitromicina blocca la replicazione del nuovo coronavirus Sars Cov 2 nell’uomo

Uno studio “open label” firmato da diciotto medici francesi, tra cui Didier Raoult, Direttore dell’Istituto Mediterraneo di Malattie Infettive di Marsiglia, dimostra che l’Idrossiclorochina è efficace nell’indurre la guarigione virologica in pazienti affetti da nuovo coronavirus Sars Cov 2, e che l’associazione con Azitromicina potenzia ulteriormente l’effetto.

Venti pazienti positivi ad un tampone per Sars Cov 2 sono stati trattati con Idrossiclorochina (concentrazione serica media 0.46 μg/ml ±0.2). Tra questi, sei hanno ricevuto in associazione l’antibiotico Azitromicina (500 mg il primo giorno seguiti da 250 mg al giorno per ulteriori quattro giorni), sia per evitare superinfezioni batteriche, che per la sua nota attività antivirale contro i virus Zika and Ebola.

I pazienti trattati con Idrossiclorochina da sola o con Idrossiclorochina in associazione ad Azitromicina sono stati confrontati con sedici pazienti di controllo trattati solo con terapie di supporto.

Nonostante le ridotte dimensioni del campione i risultati sono divenuti rapidamente statisticamente significativi, al punto da indurre gli Autori, per motivi etici, all’immediata pubblicazione dei dati.

Al sesto giorno dall’inizio della sperimentazione il 70% di tutti pazienti trattati con Idrossiclorochina mostrava la negativizzazione del tampone faringeo al Sars Cov 2, in confronto al 12,5% dei pazienti del gruppo di controllo (p= 0,001).

Al sesto giorno dall’inizio della sperimentazione il 100% dei pazienti trattati con Idrossiclorochina in associazione ad Azitromicina mostrava la negativizzazione del tampone faringeo al Sars Cov 2, in confronto al 57,1% dei pazienti trattati con Idrossiclorochina da sola e al 12,5% dei pazienti del gruppo di controllo (p= 0,001).

Gli effetti dei farmaci sono stati particolarmente significativi nei pazienti affetti da sintomi all’apparato respiratorio superiore ed inferiore, rispetto a quelli asintomatici (p<0.05).

Hydroxychloroquine and azithromycin as a treatment of COVID-19: results of an openlabel non-randomized clinical trial

Idrossiclorochina e Azitromicina bloccano la replicazione del nuovo coronavirus Sars Cov 2

One thought on “L’associazione tra Idrossiclorochina (Plaquenil) e Azitromicina blocca la replicazione del nuovo coronavirus Sars Cov 2 nell’uomo

Comments are closed.